Weimar, “Klassik-Kolleg” (giugno 2018)

17 Giugno 2018 - 22 Giugno 2018

First call for student participation

Avviso di selezione

NB: il bando scade il 10 gennaio 2018.

Verbali di selezione delle candidature
La prof. Agazzi e le studentesse di LLEP a Weimar (2018)
Una sintesi dell'iniziativa

Nel mese di giugno 2018 la Stiftung Weimarer Klassik di Weimar ha offerto alle nostre studentesse di LLEP un’eccellente occasione per vivere un’esperienza unica nella cornice classicista della patria culturale di Goethe e Schiller.

Nell’arco di cinque giorni si sono svolte intense attività culturali, ripartite tra un seminario sugli “adattamenti” della Maria Stuarda di Schiller (1800) lungo la linea della tradizione letteraria dell’Otto- e Novecento tedeschi e inglesi, fino a toccare le sperimentazioni di Elfriede Jelinek con il suo testo teatrale Ulrike Maria Stuart (2015), e visite a diverse istituzioni culturali di grande rilievo. Tra questi, non possiamo non citare gli archivi e le biblioteche che conservano i documenti originali dei maggiori poeti e scrittori del Sette- e Ottocento, mentre il polo museale del castello di Weimar e il magnifico parco – in cui tutto sembra rimasto fermo ai tempi di Goethe – hanno fatto da sfondo al Klassik Kolleg, completamente finanziato dall’istituzione tedesca per le nostre studentesse di LLEP Helena Como, Paola Ferrandi, Ilenia Foresti e Giovanna Gotti.  

Il programma è stato svolto in collaborazione trilaterale con la Prof. Gaby Pailer della UBC Vancouver (comparatista presso il Department of Central, Eastern and Northern European Studies – CENES) e con la Prof. Gesa Dane, germanista presso la Freie Universität di Berlino (Institut für deutsche und niederländische Philologie), che hanno coordinato le attività insieme alla Prof. Agazzi e a loro volta hanno accompagnato quattro studenti/esse a discutere il tema comune.

L’auspicio è che anche in futuro questa iniziativa, il cui tema potrà variare in future occasioni di incontro culturale a Weimar, possa suscitare altrettanto interesse presso gli studenti di LLEP e favorire così le loro possibilità di crescita culturale e scientifica in un contesto internazionale.

Nel frattempo, molte congratulazioni alla Prof. Agazzi e alle nostre studentesse!