Procedure di segreteria, norme e scadenze

Per completare con successo il proprio percorso di studi, è necessario prestare molta attenzione alle scadenze presentate nel Calendario didattico del Dipartimento e seguire con cura le procedure di segreteria, sia per quanto riguarda la compilazione online della domanda di assegnazione del titolo provvisorio sia per quanto riguarda la presentazione della domanda di laurea.

Per la gestione delle tesi di laurea magistrale il Dipartimento si è dotato di un apposito Regolamento, mentre l'attribuzione dei punteggi è stata oggetto di delibera nel maggio 2007.

Si raccomanda inoltre di leggere molto attentamente la normativa anti-plagio; è un tema su cui tutti i docenti sono molto vigili, ma di cui gli studenti spesso non sono abbastanza consapevoli: ad esempio, anche la traduzione o il riassunto di un intero paragrafo è considerato plagio, quindi attenzione a citare sempre bene tutte le fonti!

Il calendario delle sedute di laurea nelle diverse sessioni è pubblicato nel sito del Dipartimento: chi decidesse di rinviare la discussione è pregato di comunicarlo al relatore, al correlatore e alle strutture dipartimentali con la massima tempestività. Ai laureandi e ai loro invitati, invece, si ricorda che l'Ateneo si è dotato di norme di comportamento che intendono sì comprendere l'importanza del momento, ma sottolineano la necessità di rispettare l'occasione, la sede e il lavoro altrui.

Per quanto riguarda le tempistiche di consegna degli elaborati, si raccomanda di prendere accordi precisi con i relatori, specie se si prevede di essere in mobilità internazionale per un lungo periodo. In questo senso è indispensabile prendere visione delle eventuali variazioni nell'orario di ricevimento non solo del relatore e del correlatore, ma anche della Presidente del Corso di studi, così da non rischiare di non rispettare le scadenze di cui si è detto in precedenza. Si raccomanda di organizzarsi con largo anticipo, tenendo conto anche dei periodi di interruzione delle attività didattiche, e di stabilire un colloquio costante e produttivo con i docenti anche per quanto riguarda le modalità di stesura.